Radio Londra, Ferrara a Beppe Grillo: “Vergognati saltimbanco buffone”

Pubblicato il 5 Maggio 2011 20:50 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2011 20:50

Giuliano Ferrara (foto LaPresse)

“Un buffone che si è messo a fare il politico”. Giuliano Ferrara dedica al comico genovese Beppe Grillo, protagonista di un comizio in Piazza Duomo, la sua puntata di giovedì 5 maggio di Radio Londra. E quelle del giornalista non sono parole tenere.

Ferrara ricorda che a Milano, per la carica di sindaco, sono in gara il sindaco uscente Letizia Moratti per il centrodestra e Giuliano Pisapia per il centrosinistra.  “Grillo – spiega Ferrara che lo critica utilizzando lo stesso tipo di linguaggio per cui ostenta disprezzo – vuole sputtanarle tutte e due”. Secondo il giornalista “il buffone che si presenta alle elezioni e cerca di agitare il mercato di una nuova politica bisogna vederlo in azione per capire chi è.  Siamo alla ricerca del consenso attraverso l’odio”.

Quindi Ferrara invita polemicamente Grillo in trasmissione: “E’ facile fare i buffoni in politica, io sfido a venire Grillo Grillo qui in trasmissione”. Quindi una sequenza di espressioni poco gentili li rivolte sia al comico sia a chi lo segue nei suoi comizi: “Sei una leggera, sei un truffaldo. Chi viene lì in piazza Duomo sono tutti rimbecilliti. Vergognati saltimbanco buffone”.

“E giù con i vaffanculo” ironizza quindi Ferrara riferendosi ad una vecchia iniziativa del comico genovese.  “Se uno ha un minimo di fiducia negli italiani deve dare loro il meglio che ha e non il peggio”. Per Ferrara è quello che fa Grillo. Il meglio, secondo Ferrara, è evidentemente organizzare una conferenza in un teatro di Milano con mutande appese a fargli da scenografia.