Rai-Agcom: Csm dà il via libera all’ispezione chiesta da Alfano

Pubblicato il 16 Marzo 2010 17:42 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2010 17:45

Il Comitato di presidenza del Csm ha dato il via libera all’apertura della pratica, chiesta ieri dalla maggioranza dei consiglieri, sull’ispezione disposta dal ministro Alfano alla Procura di Trani.

Il fascicolo sull’ispezione dovrà verificare se il mandato degli 007 di Alfano comporta interferenze con le indagini della procura che sono ancora in corso e che hanno coinvolto tra gli altri il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

I consiglieri che hanno sottoscritto la richiesta di un’indagine del Csm (tutti tranne i tre laici del Pdl e dell’Udc) nutrono forti dubbi sulla bontà dell’iniziativa del ministro visto che ha incaricato i suoi ispettori di accertare “fatti e circostanze che riguardano esclusivamente l’attività giurisdizionale” e che dunque sono fuori dai loro poteri di indagine, come la competenza territoriale, l’ ammissibilità delle intercettazioni telefoniche disposte, e i motivi della fuga di notizie. A compiere gli accertamenti sarà la sesta Commissione del Csm.