Politica Italia

La Rai blocca la sua fiction e Barbareschi strepita: “Sono scomodo, mi hanno fatto fuori”

Luca Barbareschi

Nel piano fiction approvato dal Cda Rai, ”manca un solo titolo, il mio Il sogno del maratoneta, la storia su Dorando Pietri con un cast eccellente con Luigi Lo Cascio, Laura Chiatti e molti altri”. A parlare è il finiano Luca Barbareschi che si sfoga: ”Il titolo non sarebbe passato per technicality, come si dice, e che potrebbe passare al prossimo cda, il 28 luglio, ma da mesi me lo dicono e alle banche questo non basta. Con la mia società Casanova non abbiamo più i soldi per andare avanti dopo sei settimane sul set”.

L’attore, autore, produttore, e deputato Pdl, lascia intendere che il motivo dello stop sia il suo essere finiano e l’intervista rilasciata a Repubblica:  ”Qualcuno  ha deciso di farmi fuori. L’intervista oggi su La Repubblica è diventata un caso (”Il Pdl èsolo un partito di sudditi, fa gli interessi di Silvio e di Mediaset” e’ il titolo), ma io ho solo espresso le mie opinioni che sono di amore per questo paese”.

Cominciare le riprese di una fiction senza il contratto ”è nella prassi consolidata. Tutte le produzioni precedenti sono partite cosi’, compresa la storia del Trio Lescano che andrà in onda nella prossima stagione tv su Raiuno. Si parte con il set, poi arrivano i soldi”. La Casanova, ribadisce Barbareschi, ”ha 15 persone fisse e un giro tra le 600 e le 700 persone che collaborano. La preparazione è iniziata a fine aprile e il progetto è importante”.

To Top