Rai, M5S cambia idea: “Non si svende nulla”

Pubblicato il 20 Giugno 2013 11:41 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2013 11:41
Rai, M5S cambia idea: "Non si svende nulla"

Rai, M5S cambia idea: “Non si svende nulla”

ROMA – Ancora pochi giorni fa M5S proponeva, come da programma,” l’istituzione di un solo canale Rai, senza vincoli verso i partiti, senza pubblicità e la vendita dei rimanenti due canali” (blog Beppe Grillo): oggi, Roberto Fico, presidente della commissione di Vigilanza, non parla più né di modello Bbc, né di privatizzazione.

“In questo momento vendere la Rai significherebbe svenderla: e la Rai non si svende. E non si può vendere qualche canale Rai se prima non facciamo una legge seria su conflitto d’interessi e antitrust”, ha dichiarato Fico. Un cambio di prospettiva, una precisazione importante dopo le parole del viceministro con la delega alla tv Antonio Catricalà sulla necessità di aprire un’istruttoria per la scadenza nel 2016 della concessione alla Rai.

Cioè la concessione che giustifica il contratto di servizio pubblico e il relativo canone: parole che sono state lette come propedeutiche a una forma di privatizzazione e di smantellamento dell’attuale tv pubblica e che, in assenza di una seria riforma del sistema complessivo, finirebbe solo per favorire l’attuale seconda gamba del duopolio, Mediaset.