Rai, ok Cda a Marcello Foa. Ma Forza Italia si opporrà alla nomina in Vigilanza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2018 19:35 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2018 21:42
 Marcello Foa

Rai, Marcello Foa presidente: il Cda lo nomina a maggioranza. Ma Forza Italia voterà no in Vigilanza

ROMA – Marcello Foa è stato nominato a maggioranza presidente della Rai dal Cda della tv pubblica. A quanto si apprende, Rita Borioni (Pd) [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] avrebbe votato contro la nomina di Foa alla presidenza, mentre si sarebe astenuto Riccardo Laganà, il consigliere eletto dai dipendenti della tv pubblica.

Domani (1 agosto), invece, è il turno delle votazioni in commissione Vigilanza. Come anticipato nei giorni scorsi, Forza Italia è orientata a votare contro Foa. Questa, a quanto si apprende in ambienti di Fi vicini a Silvio Berlusconi, è l’indicazione che sarà data agli esponenti azzurri in commissione.

Il 30 luglio Berlusconi, parlando delle discusse nomine Rai, aveva detto di aver visto “una forte volontà spartitoria. Il carattere unilaterale della proposta per la Rai che la maggioranza ha concordato solo al proprio interno – aveva aggiunto – mi sembra un pessimo segnale”.

Se Foa sarà bocciato in commissione, Forza Italia si attende un altro nome dal ministro del Tesoro Tria, auspicando però un metodo più adeguato e cioè un serio confronto prima di fare delle scelte che coinvolgano tutte le forze politiche e non solo una parte.

“Chi troppo vuole, nulla stringe. Conto che domani la Vigilanza impartisca una bella lezione a Di Maio e a Salvini. Foa non può essere il presidente di garanzia che la legge impone per la Rai. Il prossimo candidato sia scelto sulla base di una professionalità indiscussa, e non perché amico di un leader”. Lo afferma il capogruppo del Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci.