Rai, Maurizio Gasparri: “Bene stop a nomine inopportune”

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2019 15:22 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2019 15:34
Rai, Maurizio Gasparri: "Bene stop a nomine inopportune"

In una foto d’archivio il cavallo di Viale Mazzini, simbolo della Rai

ROMA – Bene lo stop alle nomine inopportune in Rai. Lo afferma il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri che in una nota giudica “molto positiva l’approvazione della risoluzione in Commissione di vigilanza proposta da Forza Italia” per bloccare le suddette nomine. 

La risoluzione, presentata da Giorgio Mulè di Forza Italia, sul piano industriale 2019-2022 firmato dall’ad Fabrizio Salini, prevede che ”la Rai non proceda a nuove nomine dei direttori di genere senza prima consultare il parere della Vigilanza”. Dopo un dibattimento più volte aggiornato e una manciata di emendamenti, l’altolà a viale Mazzini arriva diretto e all’unanimità dalla Commissione di Vigilanza.

“Ora i vertici sanno che non possono fare mosse azzardate – aggiunge Gasparri – Il nuovo piano è lontanissimo dall’essere approvato ed anzi, con ogni probabilità, finirà in archivio. Pertanto le mosse in atto, gruppi di lavoro che contengono all’interno nomine dei soliti riciclati, reduci da mille fallimenti, rappresentano un’autentica provocazione nei confronti del Parlamento, ma anche del governo per i poteri di vigilanza che ad esso spettano”.

“Quel piano – prosegue Gasparri – è sbagliato e riciclare gente che ha fallito alla guida delle reti o che spunta in ogni occasione per rimanere ancorata ai propri posti di potere è un errore. È positiva quindi la posizione della Commissione che proseguirà le sue audizioni su questo piano e soprattutto difenderà la Rai da sé stessa. Noi crediamo in un grande ruolo del sevizio pubblico, che non può essere messo a rischio da mosse azzardate e soprattutto da alcuni dinosauri che devono essere accantonati, non riciclati”.