Rai, Monti: “Criterio nomine basato sulla solidità gestionale”

Pubblicato il 8 Giugno 2012 23:57 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2012 0:13

ROMA, 8 GIU – Nella scelta dei nomi di Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi da parte del governo, il criterio prevalente di scelta e' stato quello della ''solidita' di gestione''. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti durante la Conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri.

''Non so le persone che abbiamo nominato abbiano la Tv in casa – ha aggiunto rispondendo ad una domanda – pero' i criteri adottati sono stati altri''. I criteri adottati dal governo per scegliere Tarantola e Gubitosi, ha spiegato Monti, sono stati ''criteri di competenza, sia per le Autorita' che per la Rai, di neutralita' politica, e per quanto riguarda la Rai, non abbiamo pensato come in passato e' avvenuto piu' volte, a un presidente-figura del mondo della cultura o del giornalismo''.

''La Rai e' ricchissima di questi talenti e devono emergere – ha proseguito Monti – e l'azienda e' piu' bisognosa di una solidita' di gestione e una tranquillita'. Tarantola, essendo personalita' che ha dato molte prove di avere un senso di garanzia istituzionale, di avere attenzione agli aspetti di governance, di essere vigile, ha tutte caratteristiche per dare sicurezza e orientamento alla vita dell'Azienda Rai''.

'Auspico che le forze politiche – conclude Mario Monti – se lo riterranno opportuno, adottino i medesimi criteri di professionalita' e indipendenza per l'individuazione degli altri membri del Cda della Rai''.