Rai: “Notizie fuorvianti, per Santoro applicate le norme vigenti”

Pubblicato il 20 maggio 2010 11:23 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 15:32

Michele Santoro

La Rai definisce “fuorvianti e prive di riscontro con la realtà” le notizie riportate da alcuni organi d’informazione sui rapporti tra Michele Santoro e l’azienda. “Lo schema di accordo proposto dal Direttore Generale e votato dal Consiglio di Amministrazione (7 voti a favore e 2 astenuti) – si legge – è in linea con casi analoghi e conforme alla normativa vigente in materia giuslavoristica e alla governance aziendale”.

“Si tratta – prosegue l’azienda – di una normale applicazione della normativa generale sull’esodo incentivante per i dirigenti d’azienda, affiancata da un accordo commerciale del tutto vantaggioso per Rai che acquista da un professionista prestigioso programmi e prodotti televisivi di qualità a prezzi inferiori a quelli medi di mercato e per almeno due anni”.

 “Si ribadisce – conclude la nota – che in questo modo Rai sperimenta nuovi linguaggi e nuovi prodotti a costi assolutamente di mercato mantenendo la collaborazione con un giornalista/autore di indiscusse capacità professionali”.