Recovery Fund, giallo sul post di Gianna Gancia (Lega): “Gran lavoro, cosa dirà Salvini?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Luglio 2020 18:47 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2020 18:50
Recovery Fund, foto Ansa

RRecovery Fund, giallo sul post di Gianna Gancia (Lega): “Gran lavoro, cosa dirà Salvini?” (foto Ansa)

Davvero una europarlamentare della Lega ha elogiato il lavoro in Europa del premier Giuseppe Conte?

E’ giallo su un post che da qualche ora circola sul Web. Post che sarebbe stato scritto dall’eurodeputata della Lega Gianna Gancia dopo l’accordo in Ue sul Recovery Fund.

O almeno così sembra.

Il condizionale, infatti, è d’obbligo visto che ora del post non c’è più traccia sui suoi social.

Comunque.

Cosa dice il post?

Dice:

“Sin dall’inizio sono stata l’unica, all’interno del partito di Salvini (quella che un tempo era la Lega) a sostenere convintamente nel centrodestra (insieme a qualche collega di Forza Italia) la necessità di un accordo ambizioso sul #RecoveryFund.

E’ stato fatto un grande lavoro diplomatico da parte dell’Italia”.

E ancora:

“Cosa diranno ora Matteo e la Giorgia nazionale? Che spieghino agli italiani da dove avrebbero preso i soldi, loro”.

Cosa diranno?

Non si sa. Anche perché ancora non è chiara l’origine del post.

Per ora, comunque, nessuna smentita. Almeno così dice il Fatto Quotidiano.

Recovery Fund, il post della Gancia e le parole di Mario Furore (M5s)

Naturalmente dal Movimento 5 Stelle non si sono lasciati scappare l’occasione.

A parlare del post della onorevole Gancia è stato l’eurodeputato pentastellato Mario Furore:

“Nel suo post dice la verità.

Quello ottenuto dal nostro presidente del Consiglio sul Recovery Fund è un grande lavoro diplomatico.

Salvini e Meloni, anziché arrampicarsi sugli specchi, dovrebbero ammettere la vittoria in Europa di Conte e dell’Italia.

Non dimentico le battutine di chi lo definiva un pupazzo, compresi gli ambienti radical chic che oggi lo portano in auge, o di tutta quella pletora di europeisti a tutti i costi, che si sarebbero chinati in un batter d’occhio all’Olanda come scendiletto qualsiasi”.

Ora non resta che aspettare una conferma o una smentita da parte dell’europarlamentare della Lega. (Fonti: Adnkronos, Il Fatto Quotidiano).