I regali dei grandi a Obama, la lista è on line: da Berlusconi cravatte e giacche in pelle

Pubblicato il 19 Gennaio 2011 15:14 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2011 15:14

Silvio Berlusconi e Barack Obama

Orologi, gemelli, sculture, gioielli d’oro, borse: la lista dei regali fatti dai Capi di Stato di tutto il mondo al presidente Obama è lunga e minuziosa. E soprattutto, pubblica, disponibile on line sul sito del Dipartimento di Stato.

Scorrendola si può immaginare il lusso di questi oggetti e tra questi non sfigura il nostro Paese: dal 2008 a oggi sono tanti i doni ricevuti da Obama da parte del premier Berlusconi e dal ministro Tremonti. Per esempio 12 cravatte di seta, del valore di 1680 dollari; a settembre 2009 il dono più consistente, il libro «I Vetri di Archimede Seguso dal 1950 al 1959», due candelabri e un portafrutta di vetro soffiato: valore 14.445 dollari.

Nei doni Made in Italy si legge ancora: due giacche Belstaff da uomo e uno da donna, valore 3701 dollari. Generoso anche il nostro ministro del Tesoro: a Timothy F. Geithner (ministro Usa per l’Economia) Tremonti ha regalato una borsa da viaggio Tod’s di pelle nera del valore di 3400 dollari.

E gli altri Capi di Stato? Il dono più ricco Obama l’ha ricevuto dal re saudita Abdullah: portò al presidente una decorazione del deserto, «un tavolo in marmo con figurine in miniatura di palme e dromedari e un orolologio Jaeger-LeCoultre » (valore registrato, 34.500 dollari). Anche Michelle Obama non può lamentarsi: sempre il re Abdullah l’ha omaggiata di gioielli per un valore di 145mila dollari. Carla Bruni, in visita ufficiale, donò alla first lady una borsa Dior del valore di 4.500 dollari.