Regionali Lazio, Consiglio di Stato contro la Polverini: voto subito

Pubblicato il 27 Novembre 2012 20:17 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2012 20:18
La governatrice dimissionaria del Lazio Renata Polverini (Foto Lapresse)

ROMA – La Regione Lazio andrà al voto subito, o quantomeno al più presto. Il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso della presidente dimissionaria Renata Polverini, confermando la sentenza del Tar.

Il Consiglio di Stato ha precisato che entro 5 giorni la presidente dimissionaria Polverini dovrà indire le elezioni regionali.

E’ stata quindi confermata la sentenza che imponeva alla governatrice di indicare la data del voto entro il 17 novembre. Il Tar aveva anche imposto a Polverini elezioni entro 90 giorni dallo scioglimento del Consiglio regionale. In questi termini le elezioni si sarebbero dovute tenere il 28 dicembre.

I giudici amministrativi di primo grado avevano anche nominato “commissario ad acta” il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, cioè come sostituto della presidente Polverini.

La legge elettorale regionale indica l’obbligo di indire le elezioni nei 90 giorni dallo scioglimento del Consiglio regionale.