Napolitano: “Leggere sentenze per intero. Situazione Pdl Lazio è più complessa che a Milano”

Pubblicato il 4 Marzo 2010 9:38 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2010 9:38

Giorgio Napolitano

Il presidente della Repubblica torna sul caso dell’esclusione della lista del Pdl nel Lazio e di Roberto Formigoni in Lombardia ed esorta a «leggere le sentenze per intero». Sulla riammissione delle liste escluse, invece, Napolitano giudica più complessa la situazione del Pdl nel Lazio rispetto a quella di Formigoni.

In un colloquio con il Corriere della Sera Napolitano, che mercoledì 3 marzo aveva definito la situazione «un pasticcio» torna sul caos liste e spiega: «Ho dato una scorsa alla sentenza sul caso di Milano in cui si respinge il ricorso sul listino Formigoni. Mi pare che la seconda parte del testo sia chiara. Vi si spiega – e credo di essere quasi letterale nel citarla – che i principi di democrazia e partecipazione costituzionalmente garantiti non possono che svolgersi nel rispetto dei limiti e delle forme previste dalla legge. Ecco: direi che le sentenze vanno lette per intero».

Così il capo dello Stato Giorgio Napolitano, in un colloquio con il Corriere della Sera, inquadra la situazione sul tema caldo delle liste elettorali per le Regionali. Nel colloquio il presidente della Repubblica afferma di non avere idea di come andrà a finire questa partita: «Ci si aspetta una pronuncia e dunque presto sapremo. Non so quale situazione sia più a rischio, ma mi pare che il caso di Roma sia più complesso di quello di Milano».