Regionali, Polverini: “Bisogna dire di votarmi, c’è confusione”

Pubblicato il 11 Marzo 2010 20:18 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2010 20:18

«Bisogna dire che si vota e che è possibile votare Renata Polverini presidente della Regione Lazio, perchè c’è uno stato di confusione assoluta». Lo ha detto la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini, rivolgendosi alla platea dei dirigenti laziali del Pdl in un hotel romano dove precedentemente era intervenuto anche il premier Silvio Berlusconi.

Polverini ha ribadito anche quanto detto dal presidente del Consiglio sulla necessità che i candidati meritevoli del Pdl, quelli attualmente fuori dalla competizione elettorale dopo l’esclusione della lista di Roma e provincia, siano protagonisti nella giunta regionale.

«Sono convinta – ha aggiunto Polverini – che più di ieri c’è veramente una spinta di fronte a quella che è un’ingiustizia e quindi bisognerà andare avanti. Penso anche che, di fronte all’impegno di Berlusconi, ci sarà una maggiore chiarezza e c’è anche bisogno di più presenza nel territorio».

Polverini ha ricordato ancora una volta che «continuo la mia campagna elettorale e anche oggi, come tutti gli altri giorni, ho visitato ospedali e ho incontrato i cittadini».