Regionali Puglia. Poli Bortone: “Palese non ha argomenti e dà i numeri”

Pubblicato il 17 Marzo 2010 19:37 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2010 19:37

Rocco Palese «dà i numeri senza ritegno» il ragioniere «non avendo argomenti concreti con i quali convincere gli elettori della bontà di una proposta inconsistente, prova a imbambolarli con un fiume di cifre fine a se stesso». Lo dichiara Adriana Poli Bortone, candidata alla presidenza della Regione Puglia per Udc, Io Sud e Mpa, a proposito delle cifre diffuse dal candidato alla presidenza della Regione per il centro-destra, Rocco Palese: «Sette note, otto punti, 100mila posti di lavoro, liste d’attesa azzerate in 3 anni, 20 consiglieri regionali in meno».

«Non c’è niente di originale nelle sue proposte – aggiunge la senatrice – anche perché il più delle volte si tratta del tentativo di eliminare i guasti che egli stesso, durante il governo Fitto, ha voluto e varato: basti pensare alla promessa di ridurre il numero dei consiglieri regionali, come se non sia stato il duo Fitto-Palese a elevare a 70 i componenti del Consiglio, che per un meccanismo artificioso possono arrivare addirittura fino a 100».

«Gli amministratori – prosegue – vanno misurati per ciò che hanno fatto: Fitto e Palese sono stati già bocciati nel 2005 e non mi risulta abbiano fatto corsi di recupero per fare meglio in quei settori della Regione dove hanno fatto sfaceli negli anni in cui hanno governato». «C’é un numero che Palese non cita mai, per esempio – incalza Poli Bortone – e sono gli 870 milioni di euro di bond che ha sottoscritto in inglese senza neppure capire che cosa stava firmando. Ci piacerebbe sapere – conclude – in quale lingua Palese abbia scritto questo contratto che propone oggi agli elettori».