Regione Lombardia, niente fondi ai campi rom. Lega nord: “Ruspa legislativa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 luglio 2015 0:20 | Ultimo aggiornamento: 2 luglio 2015 0:20
Regione Lombardia, niente fondi ai campi rom. Lega nord: "Ruspa legislativa"

Regione Lombardia, niente fondi ai campi rom. Lega nord: “Ruspa legislativa”

BERGAMO – Niente fondi ai campi rom. Nella Legge sulla semplificazione della Regione Lombardia è stata stralciata la norma che prevedeva forme di finanziamento ai campi nomadi. Una “ruspa legislativa“, come l’ha definita il leghista Fabio Rolfi, che cancella di fatto ogni forma di finanziamento.

L’Eco di Bergamo riporta le dichiarazioni di Rolfi, vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone e propositore dell’iniziativa:

“«Ruspa legislativa in Lombardia mai più leggi che finanziano i campi nomadi». L’intero gruppo del Carroccio ha poi voluto scattare una fotografia nell’aula con una piccola ruspa. «Siamo soddisfatti del risultato, in Lombardia – afferma Fabio Rolfi – non vogliamo più spendere né soldi né tempo per l’assistenzialismo a chi non se lo merita. Con questo provvedimento abbiamo cancellato definitivamente una legge discriminatoria nei confronti dei lombardi e assistenzialista».

Una legge, ha aggiunto, «che è servita unicamente a foraggiare il mangia-mangia di certe cooperative interessate e ha avuto come fine quello di trasformare i campi nomadi in insediamenti stanziali, causando di conseguenza una marea di problemi. Abbiamo azionato la ruspa legislativa: in Regione è finito per sempre il tempo dei contributi per coloro che non hanno nessuna intenzione di integrarsi ma puntano, con la compiacenza di taluni, a vivere approfittando dei cittadini onesti»”.