Regione Puglia, Tatarella (Pdl): “Vendola è forse candidato come premier?”

Pubblicato il 15 maggio 2010 13:26 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2010 13:32

“Vendola dica ai pugliesi se governerà la Puglia o costruirà la sua candidatura a premier”. Lo chiede l’europarlamentare del Popolo della Libertà Salvatore Tatarella, che prende spunto da dichiarazioni fatte a questo proposito dal sindaco di Bari Michele Emiliano, presidente regionale del Pd.

“Il presidente regionale del Partito Democratico – sottolinea infatti Tatarella – pone con molta fermezza la designazione di Nichi Vendola, anche se è difficile comprendere se sia perché lo vuole a Palazzo Chigi o non lo vuole al Lungomare Nazario Sauro”.

“Come che sia – sottolinea l’europarlamentare pugliese – Vendola, all’inizio di una legislatura impegnativa e cruciale, in cui si dovranno fare i conti con la crisi economica, il dissesto dei conti regionali, l’incipiente avvio del federalismo fiscale, deve far sapere ai cittadini se avranno un presidente a tempo pieno oppure un aspirante candidato premier”.

“Non è solo questione – dice ancora Tatarella – di disponibilità di tempo; è che la prospettiva nazionale indurrà Vendola a provvedimenti ad effetto, intrisi di demagogia, funzionali alla competizione elettorale. Esattamente il contrario di quel rigore, quella sobrietà, quella capacità di scelte impopolari di cui ci sarebbe bisogno”.

“Una politica – conclude – che Vendola, con il suo carisma e il consenso ottenuto, può condurre, ma che non è certo all’altezza di un qualsiasi Fratoianni”. Quest’ultimo è segretario regionale in Puglia di Sinistra Ecologia e Libertà, è, nella nuova giunta guidata da Vendola, assessore regionale alla Trasparenza, ed è stato consigliere di Nichi Vendola nella fase delle primarie e durante la campagna elettorale.