Animali, riscaldamento, amministratore: cambia il regolamento di condominio

Pubblicato il 28 settembre 2012 12:54 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2012 12:55

ROMA – Nessun condominio potrà vietare di possedere animali domestici. All’amministratore serve il diploma e un corso di formazione e non dovrà essere confermato ogni anno. L’assemblea può decidere di avere un suo sito web. Sono alcune delle novità contenute nella riforma del condominio, il primo intervento organico nel settore dal 1942. La Camera ha infatti approvato il disegno di legge che rivede le norme per i condomini, ovvero qualsiasi edificio che abbia delle parti comuni: sono ameno 30 milioni gli italiani interessati. Ecco le principali novità:

Animali da compagnia. Il regolamento condominiale non può vietare di possedere o detenerli. Riscaldamento: si consente al condomino di staccarsi dall’impianto generalizzato, sarà però tenuto a continuare a pagare la manutenzione straordinaria dell’impianto condominiale. Impianti di videosorveglianza: se l’assemblea vuole installarli basta la maggioranza dei voti in assemblea, non serve più l’unanimità. Amministratore “a metà”: non potrà accedere nei singoli alloggi per verificare se sono stati fatti lavori che mettono a rischio la sicurezza degli edifici. Sito web: il condominio potrà aprire un sito internet ad accesso limitato e protetto per pubblicare delibere e rendiconti.