Reguzzoni (Lega) attacca Pd e Pdl: “Berlusconi ci ripensi”

Pubblicato il 16 Dicembre 2011 21:38 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2011 21:49

ROMA – Marco Reguzzoni all'attacco di Pd e Pdl nel nome di Bossi, che viene acclamato in coro dai deputati della Lega nell'Aula della Camera. Reguzzoni accusa il Pd di essere ''come il debito pubblico: peggiora sempre e non migliora mai''.

Ma ce n'e' anche per il Pdl: ''Noi siamo stati coerenti, restiamo contrari all'innazlamento dell'eta' pensionabile. Berlusconi aveva con noi un accordo. Ora non puo' dimenticare quegli impegni. Noi non facciamo passi indietro, Bossi ci ha insegnato ad essere coerenti, determinati, a difendere i diritti della nostra gente. Se c'e' chi ha cambiato idea non siamo noi. Berlusconi ci ripensi prima che sia troppo tardi. Questa manovra e' una vergogna'', ha concluso, mentre tutti i deputati della Lega in piedi applaudivano e gridavano ''Vergogna, vergogna!''.