Renato Brunetta, esposto vs Fabio Fazio e Lucia Annunziata: “No par condicio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2013 18:33 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2013 18:33
Renato Brunetta, esposto vs Fabio Fazio e Lucia Annunziata: "No par condicio"

Renato Brunetta (Foto Lapresse)

ROMA – Renato Brunetta denuncia le trasmissioni di Fabio Fazio e di Lucia Annunziata: “Hanno violato la par condicio”. Il presidente dei deputati del Pdl ha presentato due esposti all’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni): “Nella trasmissione “In mezz’ora”, nel periodo compreso tra il 7 ottobre 2012 e il 9 giugno 2013, su 29 puntate trasmesse, ben 14 hanno ospitato interlocutori appartenenti al Partito democratico o comunque riconducibili all’area del centrosinistra, mentre in sole 2 puntate è stato ospitato il segretario del Pdl, Angelino Alfano”.

Secondo Brunetta

“In questo contesto non solo si può tranquillamente opinare sull’applicazione delle regole minime di equilibro rispetto alla deontologie professionale, ma si deve certamente osservare che la già bistrattata deontologia della professione giornalistica, da parte della Annunziata, si evidenzia e materializza plasticamente proprio quando si va ad applicare concretamente la par condicio. La Rai deve sempre garantire il rispetto da parte dei suoi giornalisti delle regole deontologiche del proprio Ordine professionale, tanto più in un ambito così delicato quale è quello dell’informazione dei cittadini, o quantomeno deve pretendere che i propri dipendenti sappiano almeno tener conto del numero di presenze di esponenti e relative formazioni politiche, se non altro per il rispetto che si deve alla pluralità del pubblico televisivo e, nel caso specifico, dei telespettatori che contribuiscono al mantenimento della Rai attraverso il pagamento del canone”.

Quanto a Che tempo che fa, Brunetta afferma che nel periodo compreso tra il 30 settembre 2012 e il 26 maggio 2013, su 60 puntate trasmesse, sono stati ospitati ben 20 esponenti appartenenti al Partito democratico o comunque riconducibili alla coalizione di centrosinistra, mentre soltanto 4 sono stati gli ospiti presenti in trasmissione appartenenti alla coalizione di centrodestra.