Renzi riporta a casa i 31 bambini bloccati del Congo: erano adottati da italiani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2014 15:21 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2014 15:50

congoROMA – I 31 bambini adottati dagli italiani ma bloccati in Congo verranno portati in Italia su un aereo della Repubblica italiana, un aereo al quale il premier Renzi ha appena dato il via libera. Lo ha annunciato via Twitter il premier Matteo Renzi: “Ho appena dato il via libera: un aereo della Repubblica italiana parte per il Congo per riportare i bambini adottati bloccati da mesi. #acasa”.

Sono 24 le famiglie italiane coinvolte nella vicenda delle adozioni in Congo che va avanti da mesi. Genitori che pur avendo completato l’iter adottivo non hanno ancora potuto portare a casa i loro figli per la mancanza del nulla osta da parte delle autorità congolesi. Lo scorso settembre Kinshasa aveva deciso di sospendere il rilascio del nullaosta per tutte le adozioni internazionali, per sospetti di procedure irregolari che, però, secondo quanto riferito dalle stesse autorità congolesi, non riguardavano l’Italia.

All’inizio di novembre l’allora ministro Cécile Kyenge, che aveva la delega alle adozioni internazionali, aveva effettuato una missione nella Repubblica democratica del Congo ricevendo assicurazioni su una conclusione positiva dell’iter adottivo delle coppie italiane. Dopo un periodo di stallo, il governo italiano aveva inviato un delegazione nel Paese africano per cercare di sbloccare la situazione.