Renzi ai prof: “Stop a scatti di anzianità, stipendio scatta solo per merito”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 16:08 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 16:09
Renzi ai prof: "Stop a scatti di anzianità, stipendio scatta solo per merito"

Renzi ai prof: “Stop a scatti di anzianità, stipendio scatta solo per merito”

ROMA – Lo stipendio dei professori e degli insegnanti della scuola aumenterà in base al merito, non in base agli scatti di anzianità di servizio. E’ il messaggio chiave della riforma della scuola secondo il premier Matteo Renzi che dice, a insegnanti e sindacati, una cosa precisa: “Proporremo agli insegnanti di superare il meccanismo atroce del precariato permanente e della supplentite, ma chiederemo loro di accettare che gli scatti di carriera siano basati sul merito e non semplicemente sull’anzianità: sarebbe, sarà, una svolta enorme”.

Sarà anche un lavoro enorme convincere i sindacati che si opporranno con ogni mezzo agli scatti basati sul merito. Nella scuola, come in tutto il pubblico impiego, di fatto l’anzianità di servizio è l’unico modo perché lo stipendio aumenti. Renzi nella sua riforma prevede più risorse per la scuola ma anche un sistema di tagli contro gli sprechi.