Renzi ai suoi: Ora riforme o ci scordiamo la flessibilità Ue

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Giugno 2014 20:25 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2014 20:25
Renzi ai suoi: Ora riforme o ci scordiamo la flessibilità Ue

Renzi ai suoi: Ora riforme o ci scordiamo la flessibilità Ue (foto LaPresse)

ROMA – Matteo Renzi torna in Italia e spiega ai suoi: senza riforme ci scordiamo la flessibilità. Il premier ne ha parlato appena tornato da un vertice europeo concluso con un documento controverso che apre a spiragli di flessibilità ma conferma nella sostanza la linea rigorista voluta dalla Germania.

L’Ansa riporta alcuni virgolettati, frasi pronunciate da Renzi ai fedelissimi, subito dopo il rientro:

“La partita si sposta dall’Europa in Italia. Abbiamo fatto capire che siamo un Paese forte, che non va con il cappello in mano ma si fa rispettare. Adesso però la palla è tutta nel nostro campo. Tocca a noi in Italia fare le riforme se vogliamo la flessibilità dall’Europa”. 

Questa, ha aggiunto il premier,  è la “settimana chiave delle riforme”. Sono previsti incontri con Forza Italia, Movimento 5 stelle e parlamentari Pd.

Secondo Renzi

“Tocca a noi in Italia fare le riforme se vogliamo la flessibilità dall’Europa. E spero che adesso sia chiaro perché abbiamo modulato sui mille giorni l’impegno: perché questo è l’orizzonte di cui necessitiamo”.