Renzi: “Berlusconi lo incontro sabato alle 16 nella sede del Pd”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 gennaio 2014 22:03 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2014 23:26

ELEZIONI: RENZI, RESTITUIRE IMU? BENE, MA VA RIDATA SPERANZAROMA-  Stavolta è deciso. Sarà sabato pomeriggio alle 16 e sarà nella sede del Pd. L’incontro tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi è deciso in ogni dettaglio, compreso l’elenco dei partecipanti e l’elemento scenografico: un quadro di Che Guevara e Fidel Castro che giocano a golf.  L’annuncio arriva da Matteo Renzi ospite venerdì sera delle “Invasioni barbariche” su La7. Berlusconi, annuncia,  “lo vedo domani pomeriggio alle 16, alla sede del partito”. Renzi ha svelato anche la composizione delle due delegazioni: “per Fi ci sarà Berlusconi e Letta zio, con me ci sarà Guerini.

Renzi tiene il punto insomma. E sottolinea che incontrare Berlusconi è necessario perché le riforme non sono come un “selfie” col telefonino. Anzi 

“Le regole si fanno insieme, stringenti, chiare per evitare poi di fare i governi insieme. Questa legislatura ha segnato fallimento della riforma costituzionale, dell’elezione del presidente della Repubblica, l’arrivo delle larghe intese poi diventate medie e ora striminzite… siccome italiani non mangiano pane ed elezioni facciamo le cose concrete. Ora facciamo una legge chiara e chi vince vince e governa cinque anni”.

Dopo di me solo il mago Otelma. Renzi ribadisce che il tempo stringe e che la sua vittoria è un’ultima spiaggia:

“Un mese fa 3 milioni di italiani hanno votato per le primarie. Chi ha votato per me lo ha fatto non perchè si è innamorato di me ma lo ha fatto nella logica dell’ultima spiaggia. Insomma ha detto: proviamo sto Renzi… non hanno chiamato il salvatore della patria. Hanno detto: proviamo Renzi perchè poi ci resta solo il Mago Otelma…”.

Non manca poi la replica stizzita al bersaniano D’Attorre che aveva parlato di crisi in caso di incontro:

‘E’ il solito giro di persone come D’Attorre che non si ricordano che un mese fa i cittadini mi hanno chiesto di fare velocemente e lui non dovrebbe mettere i bastoni tra le ruote”