Renzi: “Bersani ha un problemino. Non ha vinto le elezioni”

Pubblicato il 9 Aprile 2013 19:39 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2013 19:41

Matteo Renzi con Flavio Tosi a Vinitaly (foto Ansa)

VERONA – Matteo Renzi sceglie il sarcasmo per ricordare a Pier Luigi Bersani che “non ha vinto le elezioni” e torna a mettere fretta al partito proprio nel giorno dell’incontro con Berlusconi per la formazione di un nuovo governo.

Parlando ad un convegno a Vinitaly Renzi esordisce con un affondo: ”Non ho vinto le primarie, ha vinto Bersani. Il problemino è che poi Bersani non ha vinto le elezioni”. Quindi il sindaco di Firenze “rassicura”, forse, il Pd: “Non me ne vado”. Spiega il sindaco di Firenze: “Starò sempre dentro la sinistra perché non ne posso più di quelli che si fanno i partiti personali”. 

Renzi, quindi, ricorda l’inizio della sua corsa alle primarie. E lo fa senza rimangiarsi lo slogan: ”La parola rottamazione è stata la causa della mia sconfitta alle primarie, mi hanno detto ‘sei maleducato, demagogico’, avevano ragione ma non voglio stare in un Paese in cui bisogna conoscere un capo di gabinetto per andare lontano”.

Quindi Renzi torna sulla polemica del “tempo sprecato” che gli è valsa la critica del partito e indirettamente anche quella di Giorgio Napolitano. Anche qui sceglie il sarcasmo: ”Mi hanno dato del qualunquista perché ho detto che si sta perdendo tempo, prometto di non dirlo più ma voi potreste per favore smettere di perdere tempo? Bisogna, elezioni o no, che vi mettiate d’accordo, che si decida”.