Renzi: “Chi si è versato contributi e ha pensione alta, giusto si tenga i soldi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2015 19:26 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2015 19:27
Renzi: "Chi si è versato contributi e ha pensione alta, giusto si tenga i soldi"

Renzi: “Chi si è versato contributi e ha pensione alta, giusto si tenga i soldi”

ROMA – Non tutte le pensioni alte sono uguali: chi ha pagato i contributi e grazie a questo ha maturato un assegno alto, è giusto che si tenga quei soldi. Lo dice Matteo Renzi affrontando a Porta a Porta il tema delle pensioni. Tema dal quale si era fino a poco tempo fa tenuto debitamente alla larga, anche quando l’ex commissario alla spending, Carlo Cottarelli, consigliava un prelievo su quelle più alte. Ma ora, complice il rimborso ordinato dalla Corte Costituzionale, Renzi è stato in qualche modo chiamato a parlare delle pensioni. A settembre, con la legge di stabilità, il governo potrebbe metter mano ad alcuni cambiamenti. Dice Renzi:

“Chi si è versato i contributi e ha la pensione alta è un conto. I parlamentari che hanno due o tre pensioni è un altro. Su questo tema bisogna avere chiarezza: se hai messo da parte soldi è giusto che tu li tenga”.

Il premier chiede inoltre all’Inps maggiore flessibilità e preannuncia un ritocco alle norme Fornero:

“L’impegno del governo è chiaro ed è: liberiamo dalla Fornero quella parte di popolazione che accettando una piccola riduzione può andare in pensione con un po’ più di flessibilità. L’Inps deve dare a tutti la libertà di scelta”.

Il premier torna a fare l’esempio, già fatto in conferenza stampa lunedì, della nonna che, rinunciando a qualche euro di pensione, preferirebbe stare a casa col nipote e magari far risparmiare ai figli i soldi per l’asilo:

“Ci sono donne sopra i sessanta anni che vorrebbero andare in pensione, stare con i nipoti. Senza stare a fare promesse: con la legge di Stabilità stiamo studiando un meccanismo per dare un pochino di libertà in più. Se c’è una donna che per andare in pensione rinuncia a quei trenta euro, potrebbe andare in pensione con un po’ più di flessibilità”.