Renzi: Con noi +25% posti lavoro. Non siamo più problema Ue

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2015 16:08 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2015 16:08
Renzi: Con noi +25% posti lavoro. Non siamo più problema Ue

Foto Ansa

ROMA -“Abbiamo creato il 25% di posti di lavoro in più, ma non basta ancora. Oggi comunque non siamo più un problema per l’Ue”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, al forum Ambrosetti di Cernobbio, rassicurando gli strateghi dell’austerity: “Sui conti pubblici saremo inflessibili, dal 2016 la curva del debito deve scendere”.

Per Renzi l’Italia sta facendo molto per lasciarsi alle spalle la crisi: “Questo è un paese solido e stabile, in cui una straordinaria classe di imprenditori, anche piccoli e medi, e non solo grandi, ha resistito negli anni più duri, a volte indipendentemente e malgrado la politica”.

Poi riecco la metafora ciclistica: “Gli ultimi dati del Pil non erano desolanti prima e non sono esaltanti oggi, ma siamo tornati nel semestre al livello dei nostri partner europei, è come se un ciclista caduto fosse rientrato nel gruppo dei partner: il problema è che questo gruppo cresce poco, va piano e siccome abbiamo l’ambizione della maglia rosa, siccome vogliamo essere leader, abbiamo bisogno di correre più forte”.

Quindi i numeri sul mercato del lavoro: “Dal primo trimestre 2014 ad oggi i numeri che abbiamo vedono ad oggi un aumento dei posti di lavoro di 260mila unità con un recupero del 25 per cento. Non è sufficiente ma sono i numeri”.