Renzi a Di Battista: “Mio padre non è più indagato, il tuo resta un fascista”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 novembre 2018 14:02 | Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2018 14:02
Renzi a Di Battista: "Mio padre non è più indagato, il tuo resta un fascista"

Renzi a Di Battista: “Mio padre non è più indagato, il tuo resta un fascista”

ROMA – Archiviata la posizione del padre Tiziano, Matteo Renzi sui social inizia a chiudere qualche conto personale con chi lo aveva attaccato proprio a partire dai guai giudiziari che hanno colpito il genitore. Primo bersaglio Alessandro Di Battista. “Dopo la richiesta di archiviazione mio padre ha comprato una pagina a pagamento sul Resto del Carlino – La Nazione per annunciare che lascia tutto. Sono molto colpito da questo gesto di mio padre, considerando tutto ciò che gli è stato rovesciato addosso specie dalle altre forze politiche. Ricordo le tonnellate di fango dei Cinque Stelle, a cominciare da quando il padre di Di Battista si dichiarò “fascista” e suo figlio disse: “Sono orgoglioso di mio padre, non è come il padre di Renzi, non è indagato”. Le cose cambiano: mio padre non è più indagato, il padre di Di Battista invece rimane un fascista”. Così nella sua eNews settimanale il senatore Pd Matteo Renzi.