Il sogno di Renzi, una gara a due alle prossime politiche con Berlusconi

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 novembre 2017 12:48 | Ultimo aggiornamento: 24 novembre 2017 12:48
Renzi-gara -Berlusconi

Matteo Renzi (Foto Ansa)

ROMA – “Mi piacerebbe che i cittadini potessero scegliere tra Berlusconi e Renzi”: così il segretario del Pd, Matteo Renzi, ospite ai microfoni di Giorgio Zanchini a Radio anch’io di Rai Radio1, è intervenuto sul tema delle prossime elezioni politiche di primavera.

“Due terzi dei seggi sono assegnati su proporzionale quindi di sicuro il Pd avrà più voti di Forza Italia, ha detto l’ex presidente del Consiglio. Poi ci sono i collegi dove gli elettori sceglieranno in base ai candidati. Nei collegi ci saranno un candidato di centrodestra, uno di centrosinistra e uno di Grillo, poi vedremo se ci sarà, come sembra possibile una lista di sinistra radicale e altre liste”.

Forse per timore di Luigi Di Maio e del Movimento 5 stelle, Renzi auspica uno scontro con il leader di Forza Italia:

“Mi piacerebbe potermi confrontare con Silvio Berlusconi, poi vedremo se sarà candidabile. Ecco, mi piacerebbe che i cittadini potessero scegliere tra Berlusconi e Renzi”.

Renzi ha poi annunciato di non voler parlare di alleanze in campagna elettorale, e ha liquidato con queste parole il tema della minoranza di sinistra: “Mi chiedete di parlare di contenuti e poi parliamo dell’intervista di D’Alema: guardate che il Jobs Act Bersani l’ha votato…”, ha detto il segretario del Pd, incalzato sull’intervista a Massimo D’Alema sul Corriere della Sera. “Io so che rispetto a 4 anni fa ci sono meno tasse e più diritti, abbiamo misure contro la povertà, parliamo di contenuti, nel merito”.