Renzi-Hollande da Bottura a Modena. Alluvionati invece…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2015 7:47 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2015 1:21
Renzi-Hollande da Bottura a Modena. Alluvionati invece...

Renzi-Hollande da Bottura a Modena. Alluvionati invece… (foto Ansa)

MODENA – Prima una visita agli alluvionati piacentini, poi dopo poche ore deciso cambio di scenario perché arriva Hollande: meglio festeggiare in uno dei templi della cucina italiana, l’Osteria Francescana di Massimo Bottura a Modena. Perché non è bello che il premier Renzi accolga un capo di Stato facendo vedere quello che non va, meglio mostrare le proprie eccellenze. E poi quello culinario, si sa, è uno dei tanti campi in cui Italia e Francia rivaleggiano da sempre. E allora rubiamo ai cugini un po’ di sciovinismo.

Sarebbe stato ben più imbarazzante forse per Renzi far vedere che cosa ha combinato un’alluvione. Non al Sud, non in una zona ad alta densità di abusivismo, ma nella “civile” Emilia. Forse persino al premier un po’ spaccone avrebbe fatto vergognare il confronto impietoso con quanto accaduto in Cile, dove un terremoto di oltre 8 gradi sulla scala Richter ha provocato appena 8 morti, appena il doppio rispetto a quanti ne ha fatti un seppure violento acquazzone nella terra di Bersani.

Sia chiaro, mangiare bene non è reato e spendere tanto per mangiare bene nemmeno (a proposito, dopo le polemiche per l’aereo usato per andare a New York, sarebbe interessante sapere chi ha pagato a casa Bottura). Ma forse sarebbe stato un segnale più forte rimanere nella terra e nel fango con chi ha rischiato di perdere tutto. Forse sarebbe stato un segnale più forte far vedere a Hollande anche “quella” Italia. Un piatto di tortellini l’avrebbero trovato anche là. E chissà che almeno là qualcuno avrebbe chiesto a Hollande come mai la Francia ci rimanda indietro i migranti…

La cena ha invece creato anche qualche disagio nel centro di Modena, come informa l’agenzia Lapresse: L’Osteria Francescana di Massimo Bottura è aperta al pubblico normalmente, ma un imponente dispositivo di sicurezza impedisce l’accesso ai passanti con un raggio di 400 metri.

Il Resto del Carlino invece ci fa sapere quella che potrebbe essere stata una parte della cena: Sei portate, piatti profondamente legati all’Italia e all’Emilia e ironia ‘q. b.’, quanto basta. Qualche idea Bottura l’aveva già snocciolata alcuni giorni fa, alla Sagra del tortellino di Castelfranco: «Se venissero Renzi e Hollande? Preparerei un piatto di tortellini a base di crema di Parmigiano, proseguendo con baccalà condito con il sapore del golfo di Sorrento», aveva detto. E ieri si sono aggiunte altre suggestioni: pare stia pensando a un raviolo ripieno di tanta – lo anticipavamo – ironia. Il suo nome dovrebbe suonare più o meno così: ‘il sogno di un cuoco francese di fare la pasta come un italiano’.

Dopo cena invece Renzi e Hollande hanno invece fatto un’improvvisata alla Festa dell’Unità di Modena.

Renzi-Hollande da Bottura a Modena. Alluvionati invece...2

Renzi con Bersani a Piacenza (foto Ansa)