Renzi-M5S d’accordo: Polizia per il calcio, paghino le società. Soldi dai diritti tv

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2014 11:10 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2014 11:10
Renzi-M5S d'accordo: Polizia per il calcio, paghino le società. Soldi dai diritti tv

Renzi-M5S d’accordo: Polizia per il calcio, paghino le società. Soldi dai diritti tv

ROMA – Renzi-M5S d’accordo: Polizia per il calcio, paghino le società. Soldi dai diritti tv. Le spese degli straordinari domenicali delle forze dell’ordine impegnate a garantire la sicurezza negli stadi non saranno più a carico dello Stato: saranno invece le società di calcio a prendersi l’onere. Costano 25 milioni di euro l’anno. Attraverso la tassa sui biglietti delle partite (3%) e, questa la novità, un balzello supplementare del 2% sui diritti tv si dovrebbero recuperare 24 milioni, di cui 20 proprio dalla tv. Altra novità, la convergenza del Governo Renzi con le proposte in materia del Movimento 5 Stelle.

L’idea di colpire gli introiti dai diritti tv è venuta ai grillini. Il deputato Tancredi Turco, M5S, della commissione Giustizia, ha appena presentato il suo emendamento: «Le spese per lo straordinario della polizia – dice – non le devono pagare i cittadini, ma le società di calcio. E il principio è già passato con l’emendamento di Emanuele Fiano, il collega del Pd, che però prevede di conteggiare soltanto i biglietti dello stadio. Ma quelle, notoriamente, sono entrate in forte calo. Io propongo d’istituire un contributo dell’1% o del 2% sul miliardo di euro dai diritti televisivi. E da lì l’entrata per lo Stato sarebbe forte. Non mi interessano le percentuali, ma risolvere il problema». (Francesco Grignetti, La Stampa)