Renzi: “Nessun legame tetto contanti-evasione”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Novembre 2015 22:31 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2015 22:32
Renzi: "Nessun legame tetto contanti-evasione"

Renzi: “Nessun legame tetto contanti-evasione”

ROMA – “Il primo che mi dimostra la correlazione tra il tetto al contante e l’evasione cambio provvedimento. Non c’è evidenza empirica, i dati non sono questi”. Così il premier Matteo Renzi difende in assemblea Pd l’innalzamento del tetto ai contanti.

Il premier e segretario ha parlato di tasse: “Se volete un premier che alzi le tasse, cambiate premier. Io penso che le tasse in Italia debbano andare giù: è la caratteristica di questo governo”.

“Se qualcuno ha nostalgia della sinistra che diceva ‘anche i ricchi piangano’, sappia che non è la mia linea. Io non condanno il mio partito al suicidio nè il mio paese alla stagnazione. Si faccia il congresso e si veda chi è in maggioranza”.

Renzi parla anche del movimento nell’area politica alla sinistra del Pd:

“A sinistra l’operazione che stanno tentando anche nostri compagni di viaggio è densa di ideologismo. E’ tempo di riforme e non di proclami. La politica è cambiare la vita delle persone, non c’è misura per far diminuire la povertà più efficace della crescita”.