Renzi, sondaggio: un suo partito personale arriverebbe al 12%. Per metà votato da elettori Pd

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 novembre 2018 12:44 | Ultimo aggiornamento: 25 novembre 2018 10:06
Renzi, sondaggio: un suo partito personale arriverebbe al 12%. Per metà foraggiato da elettori Pd

Renzi, sondaggio: un suo partito personale arriverebbe al 12%. Per metà foraggiato da elettori Pd

ROMA – Se Matteo Renzi fondasse un nuovo partito raccoglierebbe il 12% alle elezioni. In particolare sarebbe votato dal 47% degli elettori dt, secondo un sondaggio Emg Acqua per Agorà, in onda stamani su Rai Tre. 

Se si votasse oggi il Pd raggiungerebbe il 18,5% delle preferenze, percentuale in risalita dello 0,4% rispetto alla rilevazione del 15 ottobre. Leggera risalita per le opposizioni di centrosinistra: Liberi e uguali (3,4%, + 0,3% rispetto alla settimana scorsa), Più Europa – CD con Emma Bonino (1,7%). Potere al popolo è all’1,8% (+ 0,1% rispetto alla settimana scorsa).

Gli stessi sondaggisti hanno rilevato il gradimento dei candidati alle primarie del partito. L’attuale governatore del Lazio Nicola Zingaretti risulta in testa alle preferenze degli intenzionati a partecipare alle primarie del Pd con il 38%, seguito dall’ex ministro dell’Interno Marco Minniti con il 28%, e dal segretario uscente Maurizio Martina dato al 15%. Giù dal podio Matteo Richetti con l’8%, Cesare Damiano con il 5%, Francesco Boccia con il 4%, e il giovane Dario Corallo, appena al 2%. La sfida comunque non si presenta semplice. Anzi, a giudicare dalle prime sortite dei candidati in lista e dal nervosismo che le sottende sulle modalità di voto nelle primarie, ci si può aspettare colpi di coda improvvisi.