Responsabili, Mannino: “Non aderisco al gruppo”

Pubblicato il 20 Gennaio 2011 13:44 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2011 15:56

Calogero Mannino

Calogero Mannino conferma il sostegno al governo ma non aderisce al nuovo gruppo dei Responsabili perche’, dice, non vuole che il Pid da lui fondato finisca per confondersi con il Pdl.

“La costituzione del nuovo gruppo Parlamentare, che ricomprende i deputati del Pid – spiega in una dichiarazione Mannino – non dovrebbe confondere o peggio annullare l’identità del Pid ed il suo progetto politico, in specie nella prospettiva delle elezioni politiche anticipate o non. Ma questo chiarimento non è stato ancora dato. Per conseguenza personalmente non do la mia firma alla costituzione di questo gruppo, mantenendo il mio impegno all’interno del Pid, che se decide di confondersi nel ruolo degli esterni all’attuale Pdl perde definitivamente le sue ragioni e le sue prospettive cosi’ come pensate e proposte al momento della sua costituzione. Per conseguenza anche il mio consenso”.

” Ho accettato di sostenere il Governo con il Pid ma non potrei, in questo modo, aderire all’attuale Pdl”. sottolinea Mannino . Spiega ancora Mannino: ”Ho contribuito alla formazione del progetto politico che si dovrebbe concretizzare nel Partito Popolare per l’Italia di domani. Un partito che nasceva dalla trasformazione dell’Udc nel Partito della Nazione e nel conseguente posizionarsi in modo diverso alla linea politica seguita dall’Udc a partire dal 2006. Il partito Popolare per l’Italia di domani ha sostenuto per ben due volte con il proprio voto di fiducia il Governo Berlusconi. Scelta opportuna per assicurare la stabilità di governo in una fase delicata sempre sottolineata dai richiami alla responsabilità del Presidente della Repubblica. Su questa scelta nessun ripensamento nè dubbio”.