Università, rettore di Firenze: “Stop alle lezioni”, Gelmini: “Inaccettabile”

Pubblicato il 29 Novembre 2010 17:47 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 17:55

Mariastella Gelmini

”Quello del rettore di Firenze è stato un comportamento inaccettabile e inqualificabile di chi vuole conservare i propri privilegi”. E’ quanto afferma il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, commentando l’invito di Alberto Tesi ai docenti a non fare lezione domani.

”E’ il solito copione che si ripete dal 1968. Rettori e professori che sospendono le lezioni sulla pelle dei ragazzi che non possono piu’ studiare. Alcuni rettori che per la prima volta vedono messe in discussione le loro rendite di posizione tentano di bloccare la riforma. Non ci riusciranno perche’ il 90% degli studenti vuole che l’universita’ cambi, diventi piu’ moderna e che vengano abbandonati i vecchi slogan”, conclude il ministro.