Politica Italia

Riace: Domenico Lucano, sindaco pro migranti, indagato per la gestione dell’accoglienza

riace-domenico-lucano-indagato

Riace: Domenico Lucano, sindaco pro migranti, indagato per la gestione dell’accoglienza (Foto Ansa)

RIACE (REGGIO CALABRIA) – Il sindaco di Riace, Domenico Lucano, famoso per l’accoglienza di migranti nel suo paese, è indagato dalla Procura di Locri per abuso d’ufficio, concussione e truffa aggravata. I reati contestati sarebbero legati al conseguimento di erogazioni pubbliche in relazione proprio alla gestione dell’accoglienza degli immigrati.

Insieme a Lucano, scrive la stampa locale, è indagato Fernando Antonio Capone, presidente dell’associazione “Città Futura-don Pino Puglisi”.

Giovedì 5 ottobre la Guardia di finanza ha acquisito documenti in Comune e notificato a Lucano l’avviso di garanzia. Nelle scorse settimane Lucano si era detto “sfiduciato e indignato con lo Stato” dopo che Ministero dell’Interno e Prefettura di Reggio Calabria avevano sospeso l’erogazione dei fondi per presunte irregolarità.

Grazie alla sua attività in favore dell’accoglienza, Lucano è stato inserito dalla rivista Fortune al 40° posto tra le personalità più influenti nel mondo. Rai Fiction ha anche annunciato la realizzazione di una fiction su Lucano che sarà interpretato da Beppe Fiorello.

LA REAZIONE DI LUCANO – “Sono sconcertato e senza parole, ma per certi versi mi viene quasi da ridere perché non ho nessun bene nascosto. Non possiedo niente e non ho conti segreti. Allora ben vengano i controlli su di me e che siano il più approfonditi possibili”, ha detto il sindaco di Riace, commentando l’avviso di garanzia ricevuto giovedì dalla Procura di Locri nell’ambito di una inchiesta sulla gestione del sistema di accoglienza nel suo Paese.

Un’inchiesta, ha spiegato Lucano, iniziata nel gennaio scorso dopo una relazione della Prefettura di Reggio Calabria e per la quale adesso la Procura ha chiesto la proroga. “Proprio il giorno prima – dice Lucano – ero a Roma ed avevo risolto i problemi con Viminale e Prefettura in merito al sostengo finanziario fornito per l’esperienza dei bonus e delle borse lavoro. E ora arriva questo. Svilisce l’entusiasmo. Da 20 anni sono in prima linea cercando di sviluppare attività collaterali per favorire l’integrazione dei migranti e la loro permanenza qui anche a conclusione dei progetti finanziati”.

A Lucano è arrivata la solidarietà del Pd: “L’attività giudiziaria va rispettata e credo che servirà a sgombrare ogni dubbio sulla condotta del sindaco Mimmo Lucano, che in questi 20 anni ha cercato quotidianamente, affondando enormi difficoltà, di accogliere le persone sbarcate con dignità e contemporaneamente di riscattare Riace da un destino segnato fatto di spopolamento e abbandono. Non verrà meno la nostra attenzione e la nostra vicinanza”, ha detto il deputato Pd Davide Mattiello, componente delle commissioni Giustizia e Antimafia, che proprio due giorni fa alla Camera, presente lo stesso Lucano, ha presentato il libro “Mimi’ capatosta. Mimmo Lucano e il modello Riace” scritto da Tiziana Barillà sul primo cittadino di Riace.

To Top