Rifiuti, palazzo Chigi: “A Napoli soluzione entro Capodanno”

Pubblicato il 29 Dicembre 2010 19:58 | Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre 2010 19:58

”C’e’ un impegno comune di tutti a lavorare duramente, anche se non è facile, per ripulire Napoli dai rifiuti entro il 31 dicembre. Qualche giorno in piu’ sara’ necessario per risolvere il problema anche nella provincia”. Lo ha detto il governatore della Campania, Stefano Caldoro, uscendo dal vertice sull’emergenza rifiuti svoltosi a Palazzo Chigi alla presenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta.

Caldoro ha spiegato che già da questa sera diventeranno ”operativi i conferimenti dei rifiuti alle sei regioni che hanno sottoscritto l’intesa di solidarietà”. Il governatore ha poi aggiunto che è ancora in corso ”un tavolo tecnico per mettere a punto il piano di Capodanno”. Comunque il prossimo 4 gennaio – ha aggiunto Caldoro – ”ci sarà un secondo incontro a Palazzo Chigi per mettere a punto una strategia a medio-lungo termine per colmare i 20 anni di ritardo che ha accumulato la Regione Campania nella gestione dei rifiuti”.

Nel prossimo incontro si parlerà – ha anticipato Caldoro – ”di impianti, di procedure legate al decreto legge sui rifiuti e di un tema nuovo, quello dell’indebitamento complessivo accumulato dai Comuni che hanno dovuto sostenere un costo maggiorato nell’emergenza dei rifiuti”. Per arrivare ”a raggiungere, anche in Campania, la media italiana dello smaltimento dei rifiuti, ci vogliono circa tre anni, durante i quali bisognerà realizzare una vera e propria impiantistica del ciclo industriale, compresa l’apertura di nuove discariche e la chiusura di altre. Alla fine il numero complessivo delle discariche sarà, comunque, ridotto rispetto ad adesso”, ha concluso il governatore ringraziando ”il governo e il presidente del Consiglio per tutto quello che hanno fatto per Napoli”.