Rifiuti, Napolitano: “Non ho ancora ricevuto il testo del decreto”

Pubblicato il 22 Novembre 2010 12:05 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2010 12:23

Nessun decreto legge per affrontare l’emergenza rifiuti è stato ancora sottoposto al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. A precisarlo è una nota diffusa dallo stesso Quirinale: ”La Presidenza della Repubblica non ha ricevuto e non ha quindi potuto esaminare, né prima né dopo la riunione del Consiglio dei Ministri di giovedì 18 novembre, il testo del decreto-legge sulla raccolta dei rifiuti e la realizzazione di termovalorizzatori in Campania, che sarebbe stato definito dal Governo”.

”Il Capo dello Stato – conclude il documento – si riserva pertanto ogni valutazione sui contenuti del testo quando gli verra’ trasmesso”.

Il decreto legge per l’emergenza rifiuti aveva ricevuto il via libera dal Consiglio dei ministri nella riunione del 18 novembre scorso. Il testo introduceva ”misure volte ad accelerare la realizzazione di termovalorizzatori” in Campania, attribuendo al presidente della Regione Stefano Caldoro ”poteri commissariali”, cosi’ come si leggeva nel comunicato di palazzo Chigi diffuso al termine della riunione. Il dl si propone di ”assicurare il superamento della criticita’ rifiuti in Campania”.

Tra l’altro il decreto contiene ”la cancellazione delle discariche di Terzigno-Cava Vitiello, Andretta, Serre-Valle della Masseria”. Per i lavoratori dei Consorzi in esubero, veniva ”autorizzato l’accesso alle procedure di mobilita’ presso gli impianti provinciali”. E verranno ”stanziati fondi a valere sul Fas per la copertura degli oneri per l’impiantistica e le misure di compensazione ambientale”.