Riforma, Berlusconi: “Gli studenti veri? Sono a casa a studiare”

Pubblicato il 30 Novembre 2010 16:09 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2010 16:30

“Gli studenti veri? Sono in casa a studiare”. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi liquida così la protesta degli studenti caratterizzata da blocchi in diverse città d’Italia e qualche scontro. Quanto ai ragazzi in strada, Berlusconi è duro: “Sono dei centri sociali e sono fuori corso”

Il premier, poi, difende la riforma di Mariastella Gelmini:  ”Quella in Parlamento è una buona riforma che favorisce gli studenti, i professori e più in generale tutto il mondo accademico e dunque deve passare se vogliamo finalmente ammodernare l’università ”.

Il presidente del Consiglio non si capacita delle proteste e dell’opposizione alla riforma: ”E’ stata discussa con tutte le parti in causa, modificata, migliorata e credo che meglio di così non si potesse proprio fare”. Inoltre, ha aggiunto, ”introduce maggiore meritocrazia ed è davvero un vantaggio per tutti”.