Riforma del lavoro, Monti: “Pronta entro fine marzo 2012”

Pubblicato il 8 Febbraio 2012 13:03 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2012 13:29

ROMA – Sulla riforma del lavoro ''siamo vicini alla conclusione, che attendiamo non piu' tardi della fine di marzo''. Cosi' il premier Mario Monti, in un'intervista al Wall Street Journal, ha risposto ad una domanda sui ''passi che fara' l'Italia per cambiare le leggi che contengono le tutele dell'impiego e liberare il mercato del lavoro''.

Nella sua risposta – riportata nella trascrizione dell'intervista, pubblicata sull'edizione online del quotidiano statunitense – Monti ha spiegato che ''la direzione delle modifiche e' ridurre la segmentazione nel mercato del lavoro italiano tra quelli che sono protetti, a volte iper-protetti e quelli, in particolare i giovani, che non possono effettivamente entrare nel mercato del lavoro''.

E – ha proseguito il premier nell'intervista, rilasciata alla vigilia dell'incontro con Barack Obama – ''noi faremo questo aumentando la complessiva flessibilita' del mercato del lavoro, muovendoci, con moderazione, verso modelli che esistono con successo in Nord Europa'' a partire dalla ''Danimarca, che e' la piu' celebrata in termini di flexsecurity''.

''Noi – ha concluso Monti – vogliamo permettere piu' impiego e la rimozione delle barriere che di fatto impediscono l'entrata'' al mercato del lavoro.