Riforma Pubblica Amministrazione, Madia: Mobilità obbligatoria sì, ma non fino a 100 km

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2014 16:24 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2014 16:26
Riforma Pubblica Amministrazione, Madia: Mobilità obbligatoria sì, ma non fino a 100 km

Il ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia contestata dai sindacati di base della Pubblica amministrazione (LaPresse)

ROMA, 12 GIU – Riforma della Pubblica Amministrazione: per il ministro Marianna Madia la mobilità obbligatoria per gli statali è necessaria ma non in un raggio che arriva fino a 100 kilometri, così come trapelato dalla bozza di riforma diffusa dalle agenzie di stampa. Insomma un conto è accettare di lavorare a 30 km da casa un conto è abitare a Milano ed essere costretti a lavorare a Brescia.

Mai immaginato i 100 chilometri, mai presi in considerazione, non immaginiamo di stravolgere la vita delle famiglie, ma la mobilità è necessaria per evitare esuberi e rispettare i lavoratori”. Avrebbe detto la Madia rassicurando i sindacati, secondo quanto riferiscono fonti delle stesse organizzazioni dei lavoratori.