Riforme, Bersani: “Subito il senato federale e la riduzione dei parlamentari”

Pubblicato il 7 Aprile 2010 14:53 | Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2010 14:53

Pier Luigi Bersani

Varare subito il Senato federale e il taglio del numero dei parlamentari, unici due temi su cui «il centrodestra ha parole uniche» e su cui il Pd è d’accordo: il segretario dei Democratici, Pier Luigi Bersani, incalza così la maggioranza l’indomani del vertice tra Lega e Pdl ad Arcore.

«Noi la nostra agenda ce l’abbiamo – spiega Bersani ai cronisti che lo attendono sotto la sede del Pd – nella maggioranza si chiariscano», fermo restando che il Paese ha «altre urgenze, e cioé quelle sociali».

Il vertice di Arcore, ha detto Bersani ai giornalisti, «si è concluso nel modo che mi aspettavo, nel senso che questi incontri non si concludono mai con qualcosa di leggibile e significativo, ed io e il mio partito non vogliamo farci prendere in inutili chiacchiere. Le nostre idee e le nostre proposte – ha proseguito Bersani – sono note da tempo, loro si chiariscano e avanzino le loro, e poi se ne discuterà nelle commissioni parlamentari, senza dimenticare che questo paese ha altre urgenze, e cioé quelle sociali».

Bersani incalza poi la maggioranza con una proposta specifica: «Sul Senato federale e sul taglio del numero dei parlamentari – osserva – mi sembra di capire che il centrodestra ha parole univoche: bene, cominciamo subito da questi due punti. Noi la nostra agenda ce l’abbiamo – ricorda infine Bersani – e riguarda la legge elettorale, una legge sui partiti, ed anche il tema dei costi della politica, parametrandoci ai principali paesi europei».