Riforme, il relatore Vizzini si dimette: “Non c’è maggioranza ampia”

Pubblicato il 27 Giugno 2012 19:59 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2012 20:54

ROMA – Il relatore del disegno di legge sulle riforme costituzionali Carlo Vizzini si è dimesso dal suo suo ruolo di relatore.

Vizzini ha detto in Aula al Senato che il suo mandato era per lavorare a una riforma che venisse approvata con larga maggioranza e questo punto, invece si procederà a maggioranza semplice.

‘Tanto questa riforma se tutto va bene entrerà in vigore non prima del 2018, quindi c’è tutto il tempo che vogliamo per decidere. E non ho alcuna difficoltà ad astenermi in Commissione però, ciò non toglie, che il prossimo relatore, comunque, lo decido io…”.

Il presidente della commissione Affari Costituzionali Carlo Vizzini risponde così a Gasparri e Quagliariello, che gli chiedono di astenersi per nominare il nuovo relatore in commissione visto che Vizzini si è dimesso per protesta contro il Senato federale.