Rimborsi M5S, Giulia Sarti denuncia l’ex: “Si occupava lui della contabilità”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 febbraio 2018 16:07 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2018 16:29
Giulia Sarti

Giulia Sarti

ROMA – La deputata Giulia Sarti ha denunciato questa mattina, presso la Questura di Rimini, il suo ex fidanzato, Bogdan Andrea Tibusche, accusandolo di aver sottratto alcune migliaia di euro in merito allo scandalo “rimborsopoli” che sta travolgendo in questi giorni il Movimento 5 Stelle.

Sarti non era stata menzionata da Luigi Di Maio nell’elenco dei cosiddetti “furbetti”.

L’Ansa ha riportato alcuni stralci della denuncia.

Sarti racconta di essere stata fidanzata con Bogdan “per circa 4 anni” e nonostante il rapporto fosse finito da circa un anno, “la nostra convivenza è continuata fino ad ora anche se non ci vediamo dallo scorso dicembre”. Sarti spiega che Bogdan, consulente informatico si “occupava, con il mio consenso della gestione della contabilità”, incluse le restituzioni al fondo del microcredito. “Martedì sera ho fatto un controllo puntuale e mi sono resa conto che non erano stati eseguiti alcuni bonifici al Mef”, si legge nella denuncia in cui Sarti sottolinea di aver provveduto il 14 febbraio a sanare la sua posizione versando “le somme dovute, pari a 23mila euro”.

Sarti allega nella denuncia i bonifici effettuati dall’ex fidanzato nel 2014 (7 per una somma di 5.400 euro), nel 2017 (13 bonifici per un totale di 12.900 euro) e nel 2018 (5 bonifici per un totale di 5.400). “Voglio precisare che ogni tanto controllavo tali bonifici e non mi risultavano irregolarità” e “voglio precisare che Bogdan mi aveva avvisato che non avrebbe fatto i versamenti in maniera puntuale perché quelle somme di denaro gli servivano urgentemente per curarsi ma ero convinta che avrebbe fatto i versamenti in un secondo momento”.