Authority, voto slitta a giugno. Giulietti: “Bene rinvio nomine, ma…”

Pubblicato il 22 Maggio 2012 18:04 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2012 18:11

ROMA – Slitta a giugno la votazione in Aula alla Camera, inizialmente prevista per il 23 maggio, per l’elezione dei componenti dell’Agcom, del Garante della Privacy e di un membro del Consiglio di presidenza della Giustizia amministrativa.  “La decisione dei presidenti dei gruppi parlamentari di rinviare le votazioni va nella direzione sollecitata da decine di parlamentari e dalle principali associazioni che si occupano della libertà dei media e della rete”, scrive soddisfatto in una nota il portavoce di Articolo 21, Giuseppe Giulietti.

“Da oggi sino al primo giugno – prosegue la nota – sarà possibile presentare alla Presidenza della Camera proposte di candidatura accompagnate dai profili professionali che dovranno comprovare, come recita la stessa legge,autonomia e indipendenza non solo dalle singole forze politiche, ma anche da ogni interesse aziendale. Le votazioni si svolgeranno il 5 giugno”.

Poi l’auspicio: “Ci auguriamo che non solo i gruppi, ma anche i singoli parlamentari e chi parlamentare non è, potrà presentare proposte che dovranno comunque essere valutate.Su questo punto la regolamentazione appare ambigua e sarebbe opportuno che fosse ulteriormente specificata la procedura. Da oggi il sito di articolo 21 tornerà a raccogliere indicazioni di candidatura e di autocandidatura e provvederà a consegnarle al presidente della Camera, affinchè il processo sia effettivamente fondato sui principi della competenza, della partecipazione,della trasparenza.