Rissa con la Carlucci. La Cusmai: “Io ho solo preso mazzate”

Pubblicato il 29 Marzo 2010 10:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2010 10:10

Gabriella Carlucci

Antonella Cusmai, militante del Pd  nel foggiano coinvolta in una rissa con la candidata sindaco del Pdl Gabriella Carlucci, racconta al Corriere della Sera la sua verità e spiega di averle “solo prese”.

Al giornalista che le fa presente come la Carlucci sia magra e mingherlina la Cusmai spiega:«E come tutte le magre è ossuta, è un fascio di nervi. Ha una forza quella donna… Del resto, il referto medico del pronto soccorso parla chiaro: trauma da contraccolpo».

All’origine della rissa c’è un piano di costruzione di una residenza per anziani presentato dalla Carlucci a Margherita di Savoia nel Foggiano. Un progetto che la candidata sindaco raccontava come una sua iniziativa ma che la Cusmai sostiene essere una sua idea “scippata” dalla Carlucci. «Magari  – spiega la militante del Pd raccontando l’inizio della lite – avrò urlato che lo stesso piano l’avevo presentato già io, due giorni prima».

Per la Cusmai, però, se rissa c’è stata è stata per colpa della Carlucci: «è lei che mi ha dato mazzate da dietro. Tum! Tum! Tum! Certi spintoni…Aveva gli occhi di fuori, il respiro affannato, ansimava di rabbia… e da dietro… Tum! Tum! Tum! M’ha sbattuto via come fossi un manichino». Infine, la militante del Pd racconta di avere paura ad uscire per strada perché “a Margherita di Savoia c’è un brutto clima”.