Roberto Formigoni: “Io vittima di accanimento senza precedenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Marzo 2014 13:48 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2014 17:23
Robero Formigoni: "Io vittima di accanimento senza precedenti"

Robero Formigoni (Foto Lapresse)

ROMA – Appalti truccati nelle Infrastrutture Lombarde, l’ex governatore Roberto Formigoni accusa: “Sono stato massacrato”. Intervistato dalla Stampa, il senatore del Nuovo Centrodestra dice.

“Ho letto le carte. Il giudice ce l’ha con l’Avvocatura regionale. Ad Antonio Rognoni non viene contestato un centesimo. Non ci sono accuse di corruzione, concussione o infiltrazioni mafiose. Si parla solo di un accrescimento del suo prestigio. In Italia si mette in croce chi fa bene”.

Poi ha parlato delle accuse nei suoi confronti:

 “La mia lettura è di attacco di fronte a certe accuse, non di difesa. Io sono stato vittima di un accanimento che non ha precedenti. Ho avuto addosso i riflettori della procura giorno e notte. Sono stato assolto 11 volte e mai condannato. E la vicenda Maugeri per cui è stato chiesto il mio rinvio a giudizio finirà allo stesso modo. Contro di me non hanno trovato nemmeno un granello di sabbia”.

L’ex presidente della Lombardia ha parlato anche dei suoi contestati viaggi ai Caraibi:

“Ho fatto due vacanze ai Caraibi in epoca pre-crisi. Ho accettato due inviti in barca da amici d’infanzia. Magari oggi andrei a Bormio o Livigno come ho sempre fatto. Ma di cosa stiamo parlando…? A differenza di quello che sta venendo fuori su Marco Carrai e Matteo Renzi io non ho ricevuto alcun beneficio… Non ho avuto una casa a disposizione per tre anni. Ma io vengo massacrato e Renzi santificato. Lo dico perchè sono arciconvinto che non c’è niente su Renzi”.