Aereo pubblico, il contribuente paga: procedimento penale per Calderoli?

Pubblicato il 12 Gennaio 2012 9:35 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2012 9:39

Roberto Calderoli (Lapresse)

ROMA – L’ex ministro della Lega Nord Roberto Calderoli è nei guai con la giustizia. La Procura di Roma ha chiesto al Senato l’autorizzazione a procedere contro Calderoli, trasmettendo gli atti del procedimento penale avviato contro di lui. Il leghista avrebbe usato un air bus dell’aeronautica per scopi non istituzionali recandosi da Roma a Levaldigi, vicino Cuneo, il 19 gennaio 2011. La denuncia del viaggio vietato è arrivata da Fabrizio Biolè, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle in Piemonte.

L’ex ministro per la Semplificazione legislativa, se il Senato autorizzerà il procedimento, dovrà rispondere di un reato penale per aver utilizzato a scopo personale un costoso volo statale pagato dai contribuenti. C’è da chiedersi cosa penserà poi della vicenda il premier Mario Monti, a cui Calderoli aveva chiesto le dimissioni dopo un cenone di Capodanno in famiglia consumata a Palazzo Chigi. Cena che Monti sostiene essere stata totalmente a sue spese e per pochi intimi. Una cena che comunque non potrebbe dare il via ad un procedimento penale, quale quello che rischia l’ex ministro.