Roberto Maroni: “Bongiorno? Io e Bossi Andreotti lo combattevamo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2018 14:55 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2018 14:55
maroni-bongiorno-andreotti

Roberto Maroni: “Bongiorno? Io e Bossi Andreotti lo combattevamo”

ROMA – Roberto Maroni: “Bongiorno? Io e Bossi Andreotti lo combattevamo”. “Giulia Bongiorno dice: ‘Questa Lega nazionale l’avrebbe approvata anche Andreotti’ È davvero cambiato il mondo: io e Bossi quelli come Andreotti li abbiamo sempre combattuti”.

Lo ha scritto Roberto Maroni commentando su Twitter le parole della neo-candidata della Lega, Giulia Bongiorno. In effetti sembrano passati secoli da quando Bossi liquidava come “democristi” e bollava come ladri gli esponenti di un partito centralista e “terrone”, coerente con la vulgata nordista della Roma ladrona. Ma del resto la politica si trasforma e trasforma i suoi protagonisti. Forse chiamare in causa chi non può più pronunciarsi non è il massimo dell’eleganza.

Una congettura, dunque, quella dell’avvocato che, per citare Tosi, non è proprio all’esordio politico, visto che “in passato ha sostenuto Fini e Monti, e che si è candidata alla presidenza della Regione Lazio contro il centrodestra”.

“Questa Lega nazionale e concreta l’avrebbe approvata, quella che si preoccupava solo del Nord no”, è quindi l’esegesi postuma del pensiero politico di Andreotti da parte di Bongiorno. Andreotti leghista e non lo sapeva? Lui avrebbe risposto che “a parte le guerre puniche, mi viene attribuito veramente di tutto”.