Roberto Maroni: “75% delle tasse in Lombardia o Lega rompe col Pdl”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2013 11:06 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2013 11:06
Roberto Maroni: "75% delle tasse in Lombardia o Lega rompe col Pdl"

Roberto Maroni (foto Lapresse)

MILANO – Roberto Maroni minaccia di rompere col Pdl: “Lasciateci il 75% delle tasse o non saremo più alleati”. Il governatore lombardo e segretario della Lega Nord ripropone dunque l’evergreen di Roma Ladrona che si tiene le tasse pagate dai contribuenti del Nord.

Intervistato dal Corriere della Sera, Maroni ha detto:

”Adesso lasciamo pure passare l’estate, ma alla ripresa io tornerò alla carica sul mantenimento del 75% delle tasse nei nostri territori. Anche con gli alleati del Pdl: se non ci sarà un accordo, ci sarà il braccio di ferro con il governo”.

Maroni ricorda che

”Il Pdl ha sottoscritto un programma per le elezioni politiche che contiene il mantenimento dei tre quarti del gettito sui territori. È a loro che io chiedo il massimo impegno perché nella finanziaria la questione sia presente. Se c’è, bene. Se non ci fosse, ciò sarà oggetto non più di una trattativa ma di un braccio di ferro’‘.

Maroni se la prende col Pdl anche perché ha deciso di sospendere i lavori parlamentari per 3 giorni senza avvisare gli alleati:

“Se il Pdl, senza neanche dircelo, pretende di sospendere i lavori per tre giorni, non può pretendere che noi ci accodiamo. La Lega deve essere coinvolta, poi la soluzione si può anche trovare. In quella circostanza ci siamo trovati di fronte alla pretesa di chi considera dovuto un fatto che non lo è”.