Roberto Maroni: “Bossi segretario Lega Nord? Ora sono io e basta”

Pubblicato il 9 Giugno 2013 13:17 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2013 13:18
Roberto Maroni: "Bossi segretario Lega Nord? Ora sono io e basta"

Roberto Maroni: “Bossi segretario Lega Nord? Ora sono io e basta” (Foto LaPresse)

MILANO – “Umberto Bossi vuole tornare segretario della Lega Nord? Si rassegni, ora sono io e basta”. Roberto Maroni, governatore della Regione Lombardia e segretario della Lega, risponde così nell’intervista rilasciata a Maria Latella di Repubblica sulle intenzioni di Bossi di tornare segretario.

Maroni ha detto:

“Bossi ha detto chiaramente mille volte di voler tornare a fare il segretario della lega. Adesso il segretario sono io: punto”.

Ma l’attacco a Bossi va avanti anche da Sky Tg24 e da Gad Lerner, dove Maroni spiega di non credere che Umberto Bossi farà un suo partito. Riguardo all’intervista a Gad Lerner in cui Bossi ha sparato a zero su di lui, il presidente della Lombardia si è detto ”addolorato”:

“Mi ha addolorato questa intervista, non mi è piaciuta perché queste sono le cose che danneggiano un partito. Perché  un elettore dovrebbe votarlo, se ha la percezione che si litiga?”.

Il motivo dell’attacco d’altronde è chiaro:

“Lo ha detto chiaramente Bossi. Vuole tornare a fare il segretario della Lega. Adesso il segretario sono io. Punto. E il prossimo congresso eleggerà il nuovo segretario, anticipatamente rispetto alla scadenza, e sarà un giovane”.

parlando poi di Silvio Berlusconi e del governo a larghe intese col Pd, Maroni ha detto  Repubblica:

“Sento commenti politici che fanno riferimento a queste questioni. Mi auguro che il governo abbia ambizioni più alte”.

Parlando della possibile influenza sul governo delle sentenza di Berlusconi, Maroni ha detto:

“Certamente influiranno pesantemente. E’ la debolezza del governo. Se il governo è forte le vicende personali non contano”.